Grande partecipazione e successo per il REQUIEM di W.A.Mozart a Demonte

Pubblicato il in News

Domenica 20 marzo, organizzato dall’Associazione AMIICI di DEMONTE, è stato eseguito il REQUIEM di W.A.Mozart, nella Chiesa parrocchiale di San Donato in Demonte, da parte dell’Orchestra Sinfonica Amatoriale Italiana OSAI, ormai affezionatissima a Demonte, con la partecipazione dei cori “CASALE CORO” di Casale Monferrato e il Coro Polifonico di Boves, uniti.

In più quattro meravigliosi solisti e, su tutti la direzione affidata al bravissimo M. PAOLO FIAMINGO.
La serata è stata presentata dal parroco Don Renzo Bernardi e dal nuovo Presidente dell’Associazione Amici di Demonte, Sig.ra Anna Paracchini Arata.
L’evento era molto atteso sia in Demonte, sia in Cuneo, tant’è che la Chiesa di San Donato si è riempita ben prima dell’ora di inizio con un impatto visivo, dovuto ai cori e orchestra schierati, di grande emozione.

demonte.mozart

Il REQUIEM DI Mozart, capolavoro assoluto del compositore di Salisburgo, equilibrio perfetto di religiosita’ tedesca e di senso del teatro italiano, ha coinvolto tutti gli spettatori con la musica eccelsa di Mozart.
L’’unione di forze musicali composte da due cori amatoriali di assoluto valore, i quattro ottimi solisti, il soprano Irene FAVRO e il basso cinese Ran XIAOYU (applauditissimi interpreti del Barbiere rossiniano a Demonte lo scorso capodanno) ,il contralto Sabrina PECHENINO, il tenore Michele RAVERA (il bravo Mozart del “Mozart e Salieri” di Korsakov sempre a Demonte la primavera scorsa, la direzione del M°: Paolo Fiamingo, hanno contribuito al successo della serata.

Con l’occasione si ricorda che sabato 9 aprile, l’orchestra OSAI tornerà a Demonte per un secondo appuntamento: un’inedita ed interessantissima accoppiata di composizioni scritte attorno al 1920, la prima una suggestiva opera per teatro dei burattini (“El retablo de maese Pedro” cioè “il teatro dei burattini di Maestro Pietro” di Manuel De Falla, tratta da un episodio del Don Chisciotte di Cervantes, ricca di ironia e di folclore spagnolo, la seconda la suite dal balletto PULCINELLA di Igor Stravinsky, su musiche di Pergolesi, geniale rivisitazione neoclassica nello scenario della commedia dell’arte.
In entrambe le composizioni ascolteremo le splendide voci del soprano Silvia Spruzzola, del tenore Alejandro Escobar (anche lui gia’ applaudito nel Barbiere di Capodanno) e del baritono Oliviero Giorgiutti (straordinario Salieri nel “Mozart e Salieri” su citato).

Ma la vera grande protagonista è stata e sara’ l’Orchestra sinfonica amatoriale italiana OSAI, ormai di casa a Demonte, che continua le sue entusiastiche proposte musicali sotto la guida dell’appassionato e simpaticissimo direttore Paolo Fiamingo.

I due concerti fanno parte della rassegna ”Easy opera” (distillati di teatro musicale), realizzata con il contributo della Fondazione CRT.

Il Requiem di Mozart è stato dedicato a Paolo, Marco, Gian Paolo e Antonio, i quattro musicisti cuneesi deceduti nel terribile incidente stradale, di ritorno da una tournée in Trentino.

Tags: , , ,