resoconto giornata FAI 20/08/2017

Pubblicato il in News

GIORNATA FAI A DEMONTE 20 AGOSTO 2017   Si è svolta domenica 20/8/2017 la “giornata FAI a Demonte”.

Dopo mesi di preparazione, di formazione degli allievi della Scuola Media di Demonte in veste di “apprendisti ciceroni”, di contatti con la proloco locale, con il FAI di Cuneo, con l’Amministrazione Comunale, con i ristoratori di Demonte, con l’Associazione “Attività produttive”, con l’Unione dei Comuni, ecc., gli organizzatori dell’Associazione “Amici di Demonte” temevano solo il tempo, che poteva riservare sorprese, e la scarsa affluenza di pubblico.

IL tempo è stato non solo clemente, ma ha certamene aiutato a presentare Demonte in una luce veramente eccezionale, e il pubblico non è mancato all’appello, sia pubblico “forestiero” come era prevedibile che arrivasse –molti sono arrivati veramente da lontano-, sia pubblico residente in Demonte che ha preso coscienza delle bellezze architettoniche, urbanistiche, storiche e culturali di Demonte, di cui aveva molta o poca conoscenza.

L’organizzazione ha perfettamente guidato i gruppi di visitatori –su un percorso prestabilito- mentre, altrettanto hanno fatto i gruppi degli iscritti FAI che facevano lo stesso giro ma con la variante della visita a Villa Lanza, dimora storica.

Gli apprendisti ciceroni –ragazzi della Scuola Media- disseminati nei punti nevralgici del percorso, si sono comportati benissimo fornendo ai gruppi esaurienti quanto sintetiche spiegazioni, così come le guide “adulte” Alma Armando, volontaria dell’arte, e lo storico Silvano Taricco, che hanno trattenuto un po’ più a lungo i visitatori, alla contessa Lorenza Lanza che ha aperto la sua dimora storica. E che dire degli “Artisti” che hanno allietato il cammino dei gruppi con musiche, danze e interpretazioni “teatrali”? Si possono ricordare tutti: dall’attore Luca Occelli –che impersonava il Conte Giacinto Borelli, ai danzatori della Società di danze 800, al duo Brondello-Lotti (violino e tastiere), al duo “Li desbela” (Nico e Giampi -musica tradizionale), al “Duo Vivaldi” di Milano, al gruppo occitano “Li Destartavelà”. E poi le quattro mostre organizzate per l’occasione: quella del Concorso fotografico delle nuove cartoline di Demonte nella Serra del Parco, quella del “Re di Bastoni” nella Galleria Carlo Alberto, quella delle ”porcellane di Luciana Magrini” e, dulcis in fundo, lo “Spazio Lalla Romano”. Infine, il pic-nic –gestione Proloco- nel Parco Borelli che è stato anch’esso un bel momento di festa e di condivisione di una giornata che ha messo in evidenza le potenzialità “turistiche”, ma anche “storico-culturali” di Demonte.

Il FAI, delegazione di Cuneo, ha voluto sottolineare la compattezza del gruppo organizzatore dell’Associazione di volontariato “Amici di Demonte” e la perfetta organizzazione della giornata. Gli “Amici di Demonte” si sono avvalsi dell’opera di oltre 60 volontari, per l’occasione, in una splendida maglietta “lavanda”, anche per ricordare una delle attività demontesi.

Un ringraziamento doveroso va all’Amministrazione Comunale, all’Acqua S.Anna, alla Pro Loco, all’Associazione “Attività Produttive” di Demonte, ai ragazzi “aspiranti ciceroni”, agli “artisti”, ai ciceroni Adulti, ai volontari che con tanto entusiasmo hanno retto l’impatto di oltre 800 persone visitatrici.

Qui di seguito riporto la comunicazione del “giorno dopo” trasmessa dal FAI al Segretario degli “Amici di Demonte”